Scultura

Amo la scultura da sempre, perché amo “la materia viva”, cosi’ com’è la terra che uso ; mi piace manipolare l’argilla e vedere che un disegno fatto a matita sulla superficie piatta del foglio di carta, prende corpo fino ad acquisire una visione totale, a 360 gradi dell’oggetto da me ideato.

Poi tutto questo passa attraverso il fuoco e diventa bronzo o ceramica, in lungo processo alchemico che l’uomo moderno ha forse dimenticato, ma che mi consente di portare alla luce la mia ricerca sulle tematiche piu’ profonde dell’esistenza umana, per dare forma alle emozioni, alle paure e alle pulsioni dell’animo umano.

Cosi’ nei miei ritratti cerco di carpire l’essenza dell’uomo, giocando sui contrasti tra luce e ombra, spiritualita’ e materialismo, ma con un velo di leggerezza sulla superficie liscia o rugosa di ogni mia scultura.